SCOPRI ALTRO IN VAL FIORENTINA
Le Regole
ULTIME NOTIZIE | STORIA
Attività
Area Picnic i "Palui"
Raccolta Funghi
Info e Regolamento
Valorizzazioni culturali
WebCam | Percorso Toffol | L'Andrìa
Patrimonio Regoliero
Malga Fontana Freda
Dove siamo
a Selva di Cadore
Contatta Ufficio Magnifica Regola Selva di Cadore
Contatta Ufficio Magnifica Regola Selva di Cadore
per informazioni

LE BAITE E LE TABIE

LA MAGNIFICA REGOLA  SELVA DI CADORE E PESCUL

Parte del patrimonio regoliero le baite o casere sparse tra i boschi e i pascoli della Val fiorentina rappresentano non solo un esempio di architettura rurale ma ci danno anche utili informazioni rispetto a come veniva utilizzato il territorio dai nostri avi. Accanto alle baite e alle Casere sotto descritte che si presentano ancora in buono stato vanno ricordate le strutture crollate sotto le intemperie o non più utilizzate tra queste: il Tabie dele Ordene, il Tabie de Val Zonia, il Tabie dei Foscac, el Tabie del Baro.

Tabie del Sindaco

Questa baita, il cui nome deriva dal Colendel del Sindaco ( area a sfalcio riservata al Sindaco ) è stata costruita per l'appunto per dare un degno ricovero al Sindaco durante i lavori di sfalcio. In occasione della festa della montagna ( 1970 ) la struttura è stata smontata e installata presso il Passo Giau, dove rimase per alcuni settimane, per poi ritornare nel suo sito originario sotto il Monte Pelmo in quelli che nel frattempo erano già divenuti i pascoli della Mont del fen.


Tabie de Val de Pozena

Prima dell’alluvione del 1966 il villaggio Fiorentina e i piccoli borghi di Solator e Villa rappresentavano l’antico nucleo della Regola di Villa. Questa Regola, successivamente accorpata nella Regola delle 4 regole, gestiva i pascoli della parte bassa del versante settentrionale del Monte Fertazza che si spingevano sino alla Val de Pozena. In quest’ area, per dare un ricovero al pastore che custodiva il bestiame era stato costruito una baita, denominata per l’appunto il Tabie de Val de Pozena.

 

Casot de le vedele

Costruito nel secondo dopo guerra il Casot de le vedele è la più recente tra le Casere di proprietà regoliera. Come si evince dal nome questa struttura era adibita al ricovero dei bovini più giovani che venivano custoditi separatamente dalla mandria originaria di vacche da latte ( oltre duecentocinquanta capi ) che pascolava le aree a monte degli abitati di S.Fosca e Pescul. Attualmente gran parte delle aree limitrofe alla struttura sono state invase dal bosco e poche risultano ancora idonee al pascolo. Comunque, grazie alle continue ed attente opere di manutenzione da parte degli abitanti di Selva di Cadore, la casera non si è persa nel degrado e attualmente rivive come luogo per scampagnate.

Magnifica Regola di Selva e Pescul di Cadore , P.I. 00951580257 | tel +39 0437 521009 | cookie policy